Dotazioni di bordo: tutto quello che c'è da sapere

dotazioni di bordo

Guai a non essere in regola con le prescrizioni relative alle dotazioni di bordo, si rischia grosso. Se sprovvisti la sanzione è salata: si possono superare i 1000 euro. Ma resta un male minore rispetto al trovarsi a gestire senza strumenti di sicurezza e segnaletica adeguata situazioni impreviste e di pericolo per la nostra vita e dei nostri compagni di viaggio.  Il kit è obbligatorio, ma è consigliato dotarsi anche di altri strumenti di localizzazione, ma pure di verifica dei consumi, e cambia la sua composizione  al variare della distanza dalla costa. 

Dotazioni di bordo 2016 

Fino al 2016 le dotazioni di bordo erano considerate prodotti di esportazione. Ai fini doganali da giugno 2016 le dotazioni non vengono più considerate come tali e sono esentate sulla base della reciprocità tra Stati da tutte le tipologie di dazi doganali, accise e imposte anche se devono rispettare le formalità doganali. 

Dotazioni di bordo entro le 3  miglia 

L'elenco delle dotazioni di bordo a questa distanza dalla costa non è lungo, ma indispensabile per garantire la massima sicurezza delle persone a bordo. Vediamo: 1 giubbotto di salvataggio per ogni passeggero; 1 salvagente anulare con cima; 1 boetta fumogena;  fanali regolamentari; 2 fuochi a mano a luce rossa; 1 segnale sonoro e si intende almeno una tromba a gas mentre per le unità oltre i 12 metri è obbligatoria la campana o altro dispositivo sonoro portatile. Con quali caratteristiche?  Un’intensità di segnale superiore ai 100 db a un metro di distanza.  Il kit si completa con 1 pompa o altro attrezzo di esaurimento ed  estintori per le barche non marchiate “CE”. 

Dotazioni di bordo entro le 6 miglia 

Per navigare entro  le 6 miglia si prevedono 3 strumenti in più, si devono aggiungere: 1 boetta luminosa, una seconda boetta fumogena e 2 razzi paracadute con luce rossa. 

Dotazioni di bordo entro 12 miglia 

E' più ricco l'insieme dei componenti che formano il kit dove non deve mancare la zattera di salvataggio costiera capace di ospitare e trasportare tutte le persone presenti a bordo. Resta salva la dotazione di giubbotto di salvataggio per ogni persona a bordo e del salvagente anulare con cima, 1 boetta luminosa, 2 boette fumogene a cui si aggiunge 1 bussola, naturalmente funzionante,  e 1 tabella di deviazione conforme all’Autorità Marittima (solo per le imbarcazioni da diporto), 2 fuochi a mano a luce rossa, 2 razzi a paracadute a luce rossa, fanali regolamentari, segnale sonoro o, per le imbarcazioni di oltre 12 metri, fischietto e campana (o dispositivo sonoro portatile). Indispensabile anche  la  radio Vhf  con licenza e  operatore autorizzato e munito di  certificato.  Dal 16/01/2016 è in vigore la norma che rende obbligatoria la cassetta per il pronto soccorso. La lista si chiude per le  unità senza marchio “CE” con una pompa o altro attrezzo di esaurimento ed estintori o mezzi antincendio. 

Cosa si intende per fanali regolamentari?  In caso di navigazione diurna  fino a 12 miglia è obbligatoria almeno una torcia a luce bianca con batterie.

Dotazioni di bordo entro le 12 miglia: prezzo 

Quanto costa essere in regola con la norma sulle dotazioni di bordo e in sicurezza? I kit cambiano a seconda della distanza dalla costa e il diverso assortimento determina dei prezzi molto diversi. Ci sono dei kit completi che per le distanze entro 3 e 6 miglia  si possono comprare tra 100 e 200 euro mentre entro le 12 miglia si può arrivare ai 1000 euro.  Le dotazioni di bordo oltre ad essere ben funzionanti ed efficienti devono offrire un ingombro minimo e devono essere facili da trasportare in sacche impermeabili e resistenti.  

Condividi

Aggiungi un commento

Boxed:

Sticky Add To Cart

Font: